venerdì 4 ottobre 2013

Lettera aperta al capo dello stato Giorgio Napolitano

                                                  X SFRATTOR

Ciao a tutti ! Sono Giulio,ho due anni e, lotterò

per il mio futuro! GR...

Prefazione: La Legge è Uguale per Tutti !"Sciacquiamoci
la bocca" Ma siamo veramente sicuri di volerla in questi termini?
I padri Costituenti l 'avrebbero coniata così oggi? a sentire come
la penso io si rivolterebbero nelle loro bare!" Del resto loro erano
dei sognatori ".Appunto, come i miei genitori che a 20 anni hanno lottato
contro tutto e tutti, per sposarsi a tutti i costi , per creare quel piccolo
nido che mi ha accolto con tanto calore.Quel nido che mio padre ha
costruito con le sue mani, e, con il suo sudore da ottimo muratore ed
indoratore."come Menni tuttofare", lavorando giorno e notte,sempre
da solo.Quando sono nato, nel piccolo giardino ha costruito la
gabbia per le galline,e quella per i conigli.Certo se non ci fossi io
ad aiutarlo , non lo potrebbe fare.Una mattina è venuta la polizia
municipale,hanno consegnato una busta e la mia mamma ha pianto.
GIUSTIZIA è stata FATTA! Il tribunale di Palermo , condanna
in nome del popolo Italiano" visto che la legge è uguale per tutti"
quei cittadini che si sono fatti abbindolare da false promesse di
futuri condoni edilizi,a pagare le spese processurali con l'espropio
da parte del comune della proprietà dell'immobile.Condanna
all'ergastolo i miei sogni e quelli dei miei giovani genitori essendo 
questi entrambi disoccupati,non potranno pagarsi neanche l'affitto
del prezzo che imporrà il comune,e se questo non sarà riscattabile,come 
le case popolari ,diventerebbe un furto .Io non voglio una legge uguale 
per tutti! del resto non sarebbe al passo coi tempi.Io voglio una
legge che giochi sportivamente alla pari:"Forte con i forti e umana
con i deboli.In tantissimi si troveranno con lo stesso problema ci affidiamo
ad Ella signor presidente,se vuole pensare ad un condono questo 
è prioritario.La ringrazierei a nome di Giulio.